Come scegliere una sega circolare leggera: consigli di valutazione, prodotti migliori per costi e marche

Scelta della sega circolare: cosa valutare

Se per lavoro o per passione ti trovi spesso ad avere il bisogno di tagliare il legno o altri materiali  come ad esempio il metallo effettuando delle operazioni con estrema cura e precisione, lo strumento ideale di cui hai bisogno è ovviamente la sega circolare.

In questo articolo prenderemo in considerazione la leggerezza dello strumento però iniziamo col dire che, a seconda della frequenza di utilizzo e del tipo di lavorazione, ci sono modelli precisi che si differenziano per funzioni, peso e prezzo. Il peso è un fattore fondamentale da tenere in considerazione soprattutto se ti stai affacciando per le prime volte, o comunque da poco tempo a questo settore, dato che acquistare una sega circolare troppo complessa e pesante potrebbe rivelarsi decisamente controproducente.

A seconda del tipo di materiale che dovrai tagliare e del suo spessore avrai bisogno di una sega circolare dalle dimensioni e potenza differenti. Si tratta di un metro di giudizio fondamentale per permetterti di orientarti subito sul prodotto giusto.

Per i tagli più impegnativi e precisi, anche sul metallo o sul legno con spessore elevato, la scelta più sensata è quella di comprare una sega circolare da banco che però ha delle dimensioni piuttosto  ingombranti. Dal canto suo invece garantisce una perfetta esecuzione del lavoro anche in ambito professionale. Un altro fattore negativo è il prezzo, solitamente molto caro ma giustificato dalla sua efficacia.

L’altra opzione da tenere in considerazione è rappresentata dalle seghe circolari portatili, un prodotto meno ingombrante e di conseguenza facilmente trasportabile, soprattutto nel caso tu abbia bisogno di portartela appresso per dei lavori anche all’esterno. Rispetto a quelle da banco possiamo dire che hanno un’efficacia di incisione minore e sono più adatte ad un utilizzo con spessori piuttosto ridotti otre che per ottenere dei tagli dritti e lunghi.

Le seghe fisse sono equipaggiate con un motore elettrico in grado di gestire il movimento di rotazione della lama e che necessita di essere costantemente collegato alla corrente elettrica. Invece il motore di quelle portatili può essere alimentato addirittura con una batteria ricaricabile.

L’importanza del peso: maneggevolezza e manutenzione

Se devi utilizzare la sega circolare per un tempo piuttosto prolungato è consigliato optare per la scelta di un modello leggero e pratico oltre pratico e semplice da spostare durante la fase di lavoro e non solo.

Per assicurare invece una longevità allo strumento è opportuno effettuare sempre una manutenzione quando si finisce di utilizzarla, pulendo la lama o il banco di lavoro dai residui della lavorazione.

Le lame e il peso della sega circolare sono molto importanti per poter ottenere delle operazioni di taglio di qualità perciò è bene assicurarsi di pulire bene i denti della lama e nel caso sostituirle, o anche farle affilare, quando cominciano a perdere la loro efficacia iniziale. Ora però andiamo focalizzarci sull’importanza della leggerezza della sega circolare, cercando di capire quanto e perché influenza il peso dello strumento. Di seguito ti parlerò anche del brand che abbiamo deciso di portare come esempio per cercare di semplificarti la fase di acquisto nel caso ne avessi bisogno!

Hychika, stabilità e leggerezza: caratteristiche principali

Il marchio di cui abbiamo deciso di parlare è Hychika, un brand che ha più di vent’anni di esperienza in questo settore., i cui prodotti riflettono a pieno tutti i vantaggi possibili legati per l’appunto all’esperienza. Si tratta tuttavia di un brand che produce dei modelli davvero ben pensati, sia per quel che riguarda gli ottimi materiali utilizzati durante il processo di fabbricazione, che per quel che concerne il loro funzionamento.

D’altro canto si tratta di un brand che ha realizzato delle seghe circolari estremamente leggere, ma che potranno, se verrà effettuato ovviamente una costante e giusta manutenzione, resistere nel corso del tempo. Inoltre un’altra cosa che balza subito all’occhio è il design, assolutamente ben concepito, ottimo per tutti gli amanti del bricolage, consentendogli di lavorare in assoluta tranquillità oltre che facilità.

Scendendo nel dettaglio i manici dei prodotti Hychika sono ergonomico e dotato di materiale antiscivolo. Ma non è il punto forte, in quanto il vero vantaggio è per l’appunto la leggerezza del prodotto, caratteristica che consente di ridurre sensibilmente l’affaticamento quando si effettuano delle sessioni di lavoro piuttosto prolungate, andando a garantire un ottimo rapporto tra peso e potenza del dispositivo!

In generale le seghe circolari prodotto dal marchio Hychika hanno una potenza che si aggira intorno ai 1500 Watt e sono dotate di un potente motore realizzato in rame. Chi la usa può scegliere tra diversi gradi di velocità, che vanno da un minimo di 2200 PRM ad un massimo di 4700 PRM. Al momento dell’acquisto vengono sempre fornite insieme alla sega circolare un paio di lame di riserva da utilizzare come ricambio una volta che si consuma o rovina quella iniziale. Il rapporto qualità-prezzo inoltre è notevole e accessibile.

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro

Back to top
menu
Migliore Sega Circolare