Cosa valutare per scegliere una sega circolare maneggevole: caratteristiche, struttura, design, prezzi

Molto spesso quando ci si trova nella situazione di dover acquistare uno strumento da lavoro, soprattutto se si deve comprare una sega circolare, la maneggevolezza assume un ruolo di primaria importanza nel processo di acquisto. Non bisogna soffermarsi solamente nei punti che riguardano i materiali, il prezzo, la lama ecc… non sarebbe sufficiente per essere sicuri di aver effettuato una scelta perfetta.

Nel corso di questo articolo analizzeremo passo dopo passo quali sono i migliori brand nel mercato che offrono dei prodotti perfetti in termini di maneggevolezza e design, senza trascurare però altri aspetti di primaria importanza come la qualità dei materiali e la precisione del taglio, insomma… dei veri e propri ottimi prodotti a 360 gradi. Tutto ciò che ti resta da fare quindi è metterti comodo è leggere attentamente quanto ho da dirti in merito a questo argomento!

Sega circolare maneggevole: elettrica o a batteria?

Grazie alla sega circolare a mano si è potuto raggiungere un nuovo livello per quel che riguarda il settore del fai da te e non solo. La praticità e soprattutto la maneggevolezza di questo tipo di strumenti sta portando un’ottima innovazione sia per i professionisti del settore sia per gli hobbisti.
Le seghe circolari a mano e portatili permettono a chi la sta utilizzando di avere la giusta precisione necessaria nei tagli inclinati e perpendicolari, ottenendo il miglior risultato possibile.
In questo articolo andremo a parlare delle caratteristiche più importanti di seghe circolari per quel che riguarda soprattutto la comodità di utilizzo e la loro maneggevolezza, cercando di semplificare il processo di scelta.

  • La sega circolare a mano elettrica è uno strumento che offre senza ombra di dubbio la possibilità di lavorare in modo continuativo anche per sessioni prolungate. L’unico a sfavore di questo tipo di prodotti potrebbe essere rappresentato dal cavo, il quale potrebbe limitare la comodità nei movimenti.
  • La sega circolare portatile a batteria invece, a differenza della prima, vanta del fatto di non avere bisogno della corrente elettrica. Con essa sarà possibile poter lavorare qualsiasi posto tu voglia farlo. Il problema in questo caso riguarda l’autonomia del dispositivo. Motivo per il quale questo tipo di macchinari devono essere utilizzati preferibilmente per tipi di lavori che richiedono un minor utilizzo, quindi non troppo duraturi e intensi. Per allungare il suo ciclo di utilizzo è comunque consigliato munirsi di alcune batterie di riserva.

Sega circolare e leggerezza: tutte le caratteristiche principali

Visto che stiamo parlando di comodità e maneggevolezza, per um maggior comfort di utilizzo, è opportuno valutare l’acquisto dei modelli dal design compatto e dotati di un’impugnatura con un rivestimento soft grip. Questi sono i tipi di strumenti che consentono a chi li utilizza di avere una migliore maneggevolezza in ogni fase di taglio.

Per riuscire ad eseguire dei tagli precisi senza commettere alcun tipo di “errore pratico” è opportuno avere la guida di taglio. Questo tipo di guida può essere a binario, ossia un valido supporto che viene fissato sulla superficie da tagliare per poter eseguire un taglio perfettamente dritto. Tuttavia nel mercato al giorno d’oggi esiste anche la guida laser. In questo caso saresti aiutato dalla presenza di una linea laser che viene a sua volta proiettata direttamente sul piano di lavoro.

Per riuscire a lavorare in modo perfetto allo stesso modo sia su materiali leggeri, come ad esempio la plastica, che su materiali decisamente più pesanti e massicci come l’acciaio, è sicuramente molto importante munirsi del regolatore di velocità, una componente fondamentale che consente a chi sta lavorando di poter regolare a suo piacimento il numero dei giri della lama in base al materiale questione.

Seghe circolari portatili, come comportarsi in fase di acquisto

Quella di “come scegliere una sega circolare a mano?” è una domanda molto frequente soprattutto tra i meno esperti di questo settore, che richiede alcune delucidazioni. In base alla tipologia di lama è opportuno sottolineare il fatto che cambia radicalmente l’utilizzo che se ne farà. Non tutte le lame infatti sono adatte per tagliare tutti i tipi di materiali, motivo per il quale il ferro è un materiale difficile da lavorare che pochi strumenti riescono a farlo.

Ad esempio se facciamo riferimento al taglio del  legno più morbido le lame ideali in questo caso sono le Hss. Man mano che invece aumenta la durezza e la pesantezza del materiale è opportuno virare per un altro tipo di lame, come ad esempio le lame Tcg.

Tuttavia ci sono alcune cose da precisare, soprattutto per tornare all’argomento principale di questo articolo. La maneggevolezza di una sega circolare è determinata dal suo design, possibilmente compatto, e dai materiali, i quali se sono più resistenti e leggeri contribuiscono ad abbassare il peso dello strumento aumentando la comodità d’uso.

Il prezzo delle seghe circolari invece è variabile e dipende strettamente dal tipo di lama oltre che dal brand di riferimento.

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro

Back to top
menu
Migliore Sega Circolare