Migliori seghe circolari per lavori professionali: tutte le caratteristiche, tipologia di taglio, potenza e prezzi

Nonostante la funzione risulta essere la medesima le seghe circolari variano molto a seconda dei modelli. Infatti prima di acquistare uno strumento è molto importante informarsi quanto più possibile su ciò  che si vuole acquistare valutando tutte le caratteristiche del prodotto.
Le seghe circolari possono essere di due tipi: da banco o portatili, nel primo caso sono usate per tagliare il legno in piccole parti, si tratta inoltre di un modello con una una lama molto resistente, motivo per il quale si possono effettuare dei tagli precisi anche per materiali più massicci e ferrosi.
Le seghe da banco sono anche i modelli più adatti ad un uso professionale rispetto al secondo tipo, più semplice e adatto maggiormente alle dinamiche del fai da te.

Le seghe circolari portatili invece si utilizzano con entrambe le mani procedendo con il taglio direttamente sulla superficie interessata.

Quali sono i modelli più adatti ad un uso professionale

Se si fa riferimento ad un uso professionale, a tal proposito è opportuno ricorrere a strumenti come ad esempio la troncatrice radiale, dispositivo dotato di una tecnologia apposita per il taglio, le cui funzioni sono assolutamente impeccabili per il semplice motivo che possono lavorare tutti i materiali.
È molto utilizzata in ambito professionale perché la sua funzione ha lo scopo di realizzare dei tagli obliqui molto precisi dei materiali. Il punto a sfavore è che non possono essere realizzati dei tagli orizzontali.

La sega circolare a batteria invece è un prodotto assolutamente consigliato per tutti coloro che lavorano in miniera o nei cantieri a differenza di quella elettrica che invece è fondamentale per chi pratica delle attività come il giardinaggio o comunque simili. Quest’ultima ha infatti grazie alla sua potenza elevata permette di tagliare anche dei tronchi di alberi, ma non è tutto in quanto è estremamente facile da usare oltre che sicura, dato che la sua struttura è forte ed estremamente resistente. A livello strutturale invece è equipaggiata da un motore che presenta vari organi di trasmissione.
L’alimentazione è elettrica della sega circolare permette a chi la usa di avviare il disco tramite una piccola e specifica presa che ha il compito di tenere uniti tutti i componenti dell’intera macchina conferendo all’intero impianto molta stabilità.

Come scegliere una sega circolare professionale

In questo paragrafo andremo a vedere insieme cosa bisogna valutare per poter acquistare la migliore sega circolare professionale presente sul mercato.

Innanzitutto per prima bisogna tenere in considerazione del tipo di lavoro che andremo a svolgere e le sue necessità in modo tale da riuscire a scegliere una tipologia di prodotto più adatta alle proprie esigenze lavorative.
I modelli presenti sul mercato per quel che riguarda le seghe circolari non sono affatto pochi  come abbiamo visto nei paragrafi precedenti , molte di queste possono essere portatili, da banco, elettriche, a batteria e molto altro, al punto tale che ciascun modello segue una sua funzione particolare che permette di adattarsi a certi tipi di materiali piuttosto che ad altri incidendo molto sulla tipologia dei tagli e ovviamente sul risultato finale del lavoro.

Quando finalmente si finisce di stabilire il tipo di sega circolare più adatto a noi, bisogna procedere analizzando le lame, in quanto esse possono avere una dentatura più fine che può consentire a sua volta un taglio più preciso oppure in alternativa una dentatura più grossa, più adatta tagliare materiali come ad esempio il legno.
Infine l’ultima tipologia presente sul mercato è quella in carburo, utile per  riuscire a forgiar elementi massicci come ad esempio la pietra. Fai attenzione che si tratta di una tipologia di lama adatta principalmente a tagli piuttosto veloci e meno precisi dal punto di vista tecnico.

Seghe circolari professionali e maneggevoli, è possibile?

Avere un’ottima padronanza dello strumento è fondamentale, a prescindere che si stia parlando di fai da te oppure di un ambito professionale. A tal punto è fondamentale virare per un modello il più maneggevole possibile.
Quando si ha a che fare con prodotti di questo tipo non bisogna assolutamente dimenticarsi un costante processo di manutenzione alla fine di ogni seduta di lavoro, motivo per il quale è opportuno procedere alla pulizia del banco e ovviamente anche dell’attrezzo, in modo tale da riuscire a garantire una maggiore longevità alla nostra sega circolare.

È sbagliato credere che maneggevolezza e seghe professionali non possano stare insieme. Normalmente si tratta di strumenti più complessi rispetto a quelli più semplici e adatti al fai da te, sia dal punto di vista del design che del prezzo. Tuttavia hanno un design molto compatto e dei materiali di ottima qualità che consentono di lavorare anche per sedute piuttosto lunghe e intense senza affaticarsi troppo. Il peso delle seghe circolari negli ultimi anni è diminuito molto grazie alla tecnologia e alle nuove tecniche di produzione, motivo per il quale si possono trovare seghe professionali estremamente maneggevoli.

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro

Back to top
menu
Migliore Sega Circolare