Quali seghe circolari si possono comprare sotto ai 100 euro: guida prodotti e marche

Non dovrebbe mai mancare nel “kit” del professionista come del semplice appassionato del fai da te, che ama dilettarsi con piccoli lavori domestici che tuttavia richiedono un certo impegno ed una certa attenzione. Ci riferiamo alla sega circolare, uno strumento estremamente utile, nonché preciso e veloce, da utilizzarsi per il taglio di legno principalmente, ma anche di altri materiali quali plastica e metallo.

Disponibile in commercio in tanti e diversi modelli, essa vede come necessaria – prima dell’acquisto – la  determinazione del progetto di destinazione, così da meglio indirizzare l’acquisto stesso verso l’apparecchio più consono alle proprie esigenze. Sono infatti differenti le caratteristiche tecniche da considerare, e variabili a seconda del dispositivo preso in esame.

Partendo da questa considerazione, e volendo fare un esempio a chiarimento del concetto, una maggiore potenza di una sega circolare con cavo sarà da qualche utente preferibile ad una maggiore praticità di utilizzo e maneggevolezza, perché per il tipo di lavorazione a cui egli è interessato è appunto necessario uno strumento più potente. Senza nulla togliere alle precitate caratteristiche tecniche – in prima linea insieme ai bisogni personali al momento della scelta – anche il costo riveste la sua importanza, specie quando il budget di cui si dispone non è particolarmente elevato.

Questa guida intende analizzare proprio i dispositivi della tipologia che non comportano un eccessivo esborso economico, in particolare le seghe circolari sotto ai 100 Euro.

La scelta del migliore apparecchio

Non necessariamente una sega circolare economica è un apparecchio scadente e da non valutare per il proprio acquisto: tutto sta infatti, come or ora esposto, in quelle che sono le esigenze individuali – mutevoli, ovviamente, da utente a utente – e se tali esigenze contemplano il taglio occasionale di pannelli o assi di legno, allora un dispositivo che non abbia un costo considerevole può rivelarsi una buona scelta per sé.

In altri termini, è la destinazione di utilizzo del dispositivo stesso che “determina” l’ambito entro il quale muoversi: un passo, questo, oltre che necessario, anche utile, perché non dispersivo sia a livello di tempo che di denaro. Naturalmente, come in qualunque acquisto, andranno accuratamente prese in esame le specifiche caratteristiche dell’apparecchio, e noi ci occuperemo, in particolare, di quelle proprie delle seghe circolari sotto ai 100 Euro.

Le caratteristiche più importanti da valutare

Senza dubbio è la lama il primo e decisivo fattore a cui badare in sede di acquisto, perché è essa che consentirà il taglio, ed in base allo specifico materiale da tagliare, occorrerà una lama diversa. Più nello specifico, ciò che andrà valutato sarà la lega metallica adoperata, e il numero dei denti (la cosiddetta “dentatura”), che andranno ad incidere, rispettivamente, sulla tipologia dei materiali da poter lavorare, la prima, e sulla qualità del taglio, la seconda.

Legno oppure metallo? Taglio preciso o meno preciso? Dipenderà appunto dalle caratteristiche della lama. Ecco il motivo per il quale essa costituisce un fattore di estremo rilievo.

Giungendo alla tematica in oggetto, quella delle seghe circolari sotto ai 100 Euro, un dispositivo di questa tipologia – come già precedentemente anticipato – si prenderà in considerazione qualora il proprio lavoro preveda il taglio saltuario del legno.

Situazione, questa, per la quale è sufficiente una sega circolare di fascia di prezzo economica, con la sua lama in acciaio HSS (High Speed Steel), sottile e facilmente usurabile, ma con il vantaggio di poter essere affilata in casa. Il numero dei denti, invece, sarà inferiore a 30, numero indicato per i tagli di legno con venature e per quelli grossolani.

Dopo la lama, è la potenza del motore l’aspetto da valutare per la propria scelta: in questo caso gli apparecchi in esame si caratterizzeranno per un motore da 1200 W o per una batteria da 10,8 V, a seconda della tipologia degli apparecchi stessa, a rete elettrica oppure a batteria. Una scelta che vedrà in primo piano le esigenze personali e la specifica lavorazione, le quali veicoleranno la scelta verso un determinato modello piuttosto che verso un altro.

I brand del settore

Non sono certamente quelle più performanti, ma le seghe circolari sotto ai 100 Euro, se adoperate per determinate finalità, si riveleranno dispositivi in grado di svolgere egregiamente il proprio dovere, e che dunque non deluderanno nelle aspettative. D’altra parte, se l’utilizzo della sega circolare non è regolare o intenso, optare per uno strumento di costo superiore non si pone come necessario.

Ovviamente, in un acquisto come quello in oggetto, bisognerà rinunciare a qualche comfort di certo previsto in apparecchi di fascia di prezzo superiore – come, ad esempio, quello offerto da impugnature ergonomiche e comode – ma proprio alla luce del precitato utilizzo sporadico del dispositivo, non sarà una rinuncia eccessiva.

Detto ciò, concludiamo la trattazione segnalando alcuni brand a cui potersi riferire per un buon acquisto: Black & Decker ed Einhell sono validi suggerimenti al riguardo. Anche se si decide di acquistare una sega circolare economica, infatti, è bene in ogni caso optare per marche affidabili e non poco note.

Creativa e fantasiosa, ma anche riflessiva e determinata. Laureata in Giurisprudenza “atipica”, seguo e coltivo i miei sogni e le mie effettive ambizioni, emersi preponderatamente. Appassionata di scrittura e “curiosa” di ogni piccola grande novità tecnologica – così come  degli articoli di utilizzo quotidiano – fornisco agli utenti utili consigli in merito a prodotti che possono semplificare, migliorandola, la vita di tutti i giorni. Per un aiuto in quella che è la scelta più rispondente alle proprie esigenze.

Back to top
menu
Migliore Sega Circolare