Seghe circolari e pattino guida: utilità e istruzioni di utilizzo

È il classico “must have” per il lavoratore del settore, ma anche per il semplice appassionato del fai da te, che non potranno praticamente farne a meno. L’apparecchio in oggetto è la sega circolare, che consente tagli effettuati con accuratezza, sia rettilinei che longitudinali, e a diverse profondità. Presente in commercio in molti modelli, e alimentata sia elettricamente che a batteria, essa vede come assolutamente necessaria – prima di procedere all’acquisto – l’analisi di ben determinate caratteristiche, che veicoleranno la scelta verso il dispositivo più adatto alle proprie necessità, ovviamente diverse da utente a utente.

La lama e le specifiche di taglio, così come il motore, si pongono in prima linea tra i fattori da valutare, ma altrettanto importante è la strumentazione, ossia quegli accessori che, inclusi sul corpo del dispositivo in esame o a corredo dello stesso, agevolano – e di non poco – il lavoro da eseguire. Un valore aggiunto, dunque, che acquista ancora più “spessore” se si considera che assai spesso le sessioni lavorative sono parecchio lunghe ed impegnative, e sicuramente ricevere un “aiuto” – che va ad aggiungersi al comfort delle impugnature ergonomiche, a titolo esemplificativo – non può che essere gradito. Tra gli accessori disponibili, concentriamo la nostra attenzione in questa sede sul pattino guida, facente parte del cosiddetto “equipaggiamento” comune, cioè reperibile in ogni sega circolare, anche quella di fascia di prezzo più bassa.

Caratteristiche principali

Come or ora anticipato, anche gli accessori hanno la loro importanza in sede di acquisto, e pertanto meritano la giusta attenzione: non solo “completano” la sega circolare, ma rappresentano un’indubbia facilitazione del proprio lavoro. Il pattino guida, in particolare, oggetto della nostra trattazione, è fondamentale per rendere il taglio di maggiore precisione ed efficienza.

Più nel dettaglio, è un accessorio che consente la rifilatura lungo i bordi, permettendo di eseguire tagli paralleli ad uno spigolo già esistente, ed è graduato, così da fissare con accuratezza la distanza dal bordo preso a riferimento. Al fine di assicurare la più totale sicurezza durante il lavoro, la sega circolare dovrà poggiare in maniera ferma contro la guida, e servendosi di quella laterale, ciò che si intende tagliare non presenterà alcun segno o graffio.

Importante è che il pattino guida della sega circolare sia realizzato in materiale resistente, in modo tale da essere quanto più longevo possibile. Generalmente detto materiale è l’alluminio, leggero ma poco solido, la qual cosa invita pertanto a verificare che il predetto pattino guida non sia eccessivamente sottile. Con una lunghezza variabile generalmente da 0,70 a 1,60 cm, l’accessorio in esame ha un peso generalmente compreso tra 1,5 kg e 6 kg al massimo, sebbene muti in base allo specifico materiale di fabbricazione. Peso che, ovviamente, va ad incidere sulla maggiore o minore praticità di utilizzo della sega circolare: una guida più pesante garantisce un taglio caratterizzato da più stabilità ma potrebbe rivelarsi non particolarmente confortevole nell’uso, mentre una leggera è certamente più maneggevole e semplice da trasportare laddove occorra.

Modalità d’uso

Come utilizzare il pattino guida di una sega circolare? Prima di tutto bisogna rilasciare la leva che blocca la guida dei bordi, poi spingere quest’ultima attraverso le fessure del pattino sino a raggiungere la larghezza che si desidera. Quindi è necessario stringere la vite di bloccaggio per fermarla in posizione, e verificare che la guida dei bordi posi su tutta lunghezza del legno, per far sì che sia assicurato un taglio parallelo omogeneo.

Conclusioni

Quando si acquista una sega circolare, sia per motivi professionali che per puro hobby, è importante non trascurare gli accessori in dotazione, perché di estremo ausilio nel lavoro che andrà svolto. Ed in particolare, poter disporre di un taglio dritto e parallelo – grazie al pattino guida – è sicuramente un vantaggio, perché riduce al minimo eventuali errori causati da tagli non lineari.

Creativa e fantasiosa, ma anche riflessiva e determinata. Laureata in Giurisprudenza “atipica”, seguo e coltivo i miei sogni e le mie effettive ambizioni, emersi preponderatamente. Appassionata di scrittura e “curiosa” di ogni piccola grande novità tecnologica – così come  degli articoli di utilizzo quotidiano – fornisco agli utenti utili consigli in merito a prodotti che possono semplificare, migliorandola, la vita di tutti i giorni. Per un aiuto in quella che è la scelta più rispondente alle proprie esigenze.

Back to top
menu
Migliore Sega Circolare